GDPR 2018 e cancellazione dei dati, cosa dice la normativa

Come si può esigere la cancellazione dei dati lesivi del proprio onore e reputazione che ci riguardano, avvalendosi del Diritto all’Oblio e al Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali GDPR 2018?

Cyber Lex offre informazioni chiare a riguardo, ad esempio come rimuovere notizie da Google.

La richiesta di rimozione dei propri dati dai risultati di ricerca su internet, ai sensi della legislazione europea è infatti diventato negli ultimi mesi un tema centrale in quanto – grazie al nuovo Regolamento europeo (GDPR 2018) – darà la possibilità all’utente interessato di poter esercitare il proprio Diritto all’Oblio (come specificato nell’art. 17 del suddetto GDPR), e quindi di poter richiedere di rimuovere da Internet i propri dati personali considerati lesivi della propria reputazione ed immagine. Se si desidera quindi che il proprio nome non compaia più all’interno dei motori di ricerca come Google (ma anche Bing, Yahoo, etc.),  si può presentare una richiesta di rimozione che permette di eliminare dal web tutti quei dati e quelle notizie di cronaca spiacevoli associate ad un utente.

Bisogna quindi innanzitutto raccogliere tutti i link (URL), riferiti alle pagine in questione e inoltrare la propria richiesta di rimozione, sempre dopo aver verificato che ci siano effettivamente i giusti presupposti, così che i contenuti lesivi non siano più visibili agli altri utenti web. L’esigenza di creare un nuovo strumento legislativo come Regolamento europeo (GDPR 2018), è nata perchè negli ultimi tempi ci si è accorti che il web è diventato un mezzo ad altissimo potere di divulgazione di dati e questo, se applicato alla sfera privata dell’utente, o semplicemente mal utilizzato o usato in modo inappropriato, può generare degli effetti fortemente lesivi dell’onore e della reputazione.

Oltre questo, si sentiva l’esigenza di regolamentare proprio la diffusione dei dati personali, quelli ‘sensibili’ per intenderci, come ad esempio il nome e cognome di un utente, il suo indirizzo, la data di nascita e via discorrendo. Insomma, proprio quei dati, in grado di identificare inequivocabilmente il cittadino. Cyber Lex quindi, grazie al suo team di esperti avvocati e tecnici informatici, si avvale del Nuovo Regolamento Europeo GDPR 2018 per offrire consulenza e sostegno ai cittadini che desiderano avvalersi del Diritto all’Oblio, aiutandoli ad ottenere la cancellazione di qualunque notizia lesiva della propria immagine che compare sul web.